Il legame tra globalizzazione e localizzazione indica che con il globalizzarsi dell’attività economica, la natura delle economie locali ha acquisito un’importanza crescente ai fini del processo di sviluppo.Conseguentemente, è cresciuto l’interesse per le politiche di sostegno ai distretti industriali.

Negli ultimi dieci anni ovunque nel mondo sono nate iniziative volte alla formazione di ClustersQuesti altro non sono che concentrazioni geografiche di aziende e istituzioni che interagiscono, creando un clima di business per migliorare le prestazioni, la competitività e la redditività. 

Organizzazioni multilaterali quali OCSE, UNIDO, Banca Mondiale, UNCTAD, Commissione Europea ed altre stanno valutando e utilizzando strategie di promozione dei distretti industriali in quanto strumenti di sviluppo regionale e locale.

La globalizzazione dell'attività economica e la tendenza delle imprese impegnate in linee di attività correlate a localizzarsi e a operare in stretta vicinanza fisica sono diventate delle forze economiche dominanti che modellano sviluppo economico in modo nuovo. La globalizzazione, è compatibile con la localizzazione poichè la necessità di adattarsi alla concorrenza globale e gli esempi di regioni prospere le cui economie si fondano su gruppi localizzati di aziende hanno, in misura crescente, fatto sì che i governi locali, regionali e nazionali guardino con interesse alle politiche basate sui distretti industriali.

Secondo un recente studio della Camera di Commercio di Cartagena Centro di Ricerca del Caraibi colombiani e Caraibi Osservatorio Economico (OEC), Medellín è la città più competitiva della Colombia, sorpassando così la capitale Bogotà.

Ha infatti una densità di business di 25 aziende per 1.000 abitanti, che la posiziona al secondo posto più alto in Colombia. La sua industria rappresenta il 43,6% del PIL della Valle Aburrá , i servizi il 39,7% e il commercio 7%.

Una buona parte di queste aziende appartengono al business “Cluster” ovvero ai Distretti Industriali realizzati con il sostegno della Camera di Commercio di Medellín per Antioquia e il Comune di Medellín, a cui appartengono le circa 21.000 imprese con una quota il 40% del totale delle esportazioni, il 25% del PIL regionale e il 40% dell'occupazione nell'area metropolitana.

Tagged Under

Chi è on-line

Abbiamo 3 visitatori e nessun utente online

Facebook banner